Mercoledì 17 maggio 2017 alle ore 21.00, al Teatro della Società di Lecco, per la rassegna Altri Percorsi 2017, in occasione della giornata internazionale contro l'omotransfobia e in collaborazione con l'associazione "Renzo e Lucio", andrà in scena lo spettacolo "La Sirenetta".
drammaturgia Giacomo Ferraù e Giulia Viana
con Riccardo Buffonini, Giacomo Ferraù, Libero Stelluti, Giulia Viana
regia Giacomo Ferraù
con la collaborazione registica di Arturo Cirillo
produzione Eco di fondo in coproduzione con Campo Teatrale
 
Il tema del diritto alla felicità di ogni essere umano, coniugato al rispetto dovuto per la libera scelta della propria identità sessuale, è rappresentato con nuova sensibilità nello spettacolo "La Sirenetta", che i giovanissimi componenti della compagnia milanese Eco di Fondo dedicano al pubblico adulto. Lo spettacolo, in modo poetico e visivamente significativo, prende le mosse dallo spunto altamente inquietante che ha riempito le pagine dei giornali negli ultimi mesi: il suicidio di diversi adolescenti che, sentendosi esclusi dal mondo degli adulti, soprattutto dei genitori, per la scoperta della propria omosessualità non rispettata, e irrisi dai coetanei, decidono di togliersi la vita. Per far questo "La Sirenetta" si ispira metaforicamente alla celebre omonima fiaba di Andersen, mettendo in scena la condizione di un adolescente che, per un gesto d'amore, rinuncia alla sua stessa essenza (la coda) nel disperato tentativo di essere amato. La sua è infatti una coda che lo rende diverso dagli altri, che gli impedisce di camminare insieme a loro, che puzza e fa ribrezzo ai consimili, pretesi normali, e che gli concede di rimanere solo in un limbo acqueo, dove può essere felice, un po' come all'inizio della vita, in cui tutti noi siamo uguali e indefiniti, senza distinzione di sesso e genere. I vari passaggi emotivi del protagonista, che si riverberano su tutti gli attori, sono accompagnati da una voce fuori campo e da una teatralità che si avvale spesso delle ombre, della corporeità – esibita e nel contempo ritratta – degli attori, e di materiali trasparenti che rimandano a quell'acqua da cui "La Sirenetta" vuole ostinatamente uscire. La gioia di vivere, la paura del giudizio altrui, i primi batticuori, la voglia stimolata dalla strega del mare (a cui presta la voce, amichevolmente, Arturo Cirillo) di confidarsi con qualcuno, la sofferta convinzione di dover per forza tacere nonché la risoluzione finale vengono espressi con leggerezza poetica, senza retorica alcuna.
 
Teatro della Società
Mercoledì 17 maggio ore 21
Biglietti:
Intero € 15 - Ridotto € 7
Per informazioni:
0341367289 (biglietteria)