La Fondazione Tender To Nave Italia è una onlus costituita da Yacht Club Italiano e Marina Militare Italiana per promuovere il mare e la navigazione come strumento di educazione‚ formazione‚ abilitazione‚ riabilitazione‚ inclusione sociale e terapia. I beneficiari sono associazioni non profit‚ ONLUS‚ scuole‚ ospedali‚ servizi sociali che promuovono azioni inclusive verso i propri assistiti e le loro famiglie. Pubblicato il bando per progetti da realizzarsi a bordo di Nave Italia nel 2018 quale opportunità innovativa nell’area della riabilitazione e inclusione sociale in 3 aree: disabilità, salute mentale, disagio sociale famigliare e scolastico.
Il bando promuove un’opportunità innovativa nell’area della riabilitazione e inclusione sociale (25 progetti verranno selezionati per il 2017). La metodologia sviluppata da TTNI viene offerta gratuitamente a chi opera per una miglior qualità di vita delle persone rese fragili da malattie o disagio. I tempi di imbarco sono previsti dal 1 maggio al 31 ottobre 2018. I porti di imbarco sono Genova, La Spezia, Civitavecchia, Livorno, Cagliari, Olbia, Gaeta, Palermo e porti minori se necessario, in ragione dei progetti selezionati.
Il progetto da presentare, per poter navigare con la Fondazione nel 2017, deve contenere due elementi chiave: il superamento dei pregiudizi sull’esclusione sociale e la disabilità; la proposta di idee innovative, capaci di far scoprire in sé stessi e negli altri energie fino a quel momento impensabili.
La Fondazione accoglie progetti delle seguenti aree di intervento:
  • Disabilità: tutti orientati al raggiungimento di maggiore autonomie e migliore qualità della vita di bambini, ragazzi e adulti con disabilità e delle loro famiglie. In questa area rientra una grande varietà di problemi, che riguardano persone con malattie genetiche (fibrosi cistica e malattie metaboliche, diabete, spina bifida, tumori), deficit sensoriali, disabilità cognitive.
  • Salute Mentale: progetti di abilitazione, riabilitazione di persone affette da malattia o disagio psichico a cui far riscoprire risorse inespresse, nuove capacità di relazione e conquista di maggiore autonomia.
  • Disagio sociale famigliare e scolastico: progetti volti a prevenire l'abbandono scolastico, il disagio familiare, la delinquenza e la tossicodipendenza. Il disagio sociale ha espressioni diverse sebbene sia sempre legato a forte sofferenza individuale, maltrattamento, abuso, violenza molto spesso presenti nel nucleo familiare sin dalla prima infanzia.
Il costo di ogni progetto è di € 1.800,00 per persona, dei quali €900 sono pagati da TTNI. I proponenti si impegnano a raccogliere i restanti € 900,00 per persona. L’erogazione di TTNI è vincolata alla capacità di ciascun ente di sostenere in toto o in parte la propria quota. TTNI si riserva di erogare una somma superiore al 50% qualora il progetto venga ritenuto meritevole dal Comitato Scientifico.
La selezione dei progetti avviene in due fasi:
  • Preselezioni: è possibile presentare il proprio progetto, compilando il modulo online disponibile sul sito a questo link entro il 15 luglio 2017 (una risposta verrà data entro il 31 luglio).
  • Selezioni finali: l'ammissione definitiva avverrà su presentazione del progetto completo - in cui dovranno essere indicati i fondi che l’ente riuscirà a raccogliere a copertura, anche parziale, del 50% dei costi previsti - entro il 15 novembre. Solo coloro che avranno superato la preselezione potranno accedere a questa seconda fase.
A questo link è scaricabile il Regolamento completo - Ammissione progetti 2018.
Per informazioni chiamare il numero 010.2770604 oppure scrivere una email a progetti@naveitalia.org.