Solevol
Sede: Lecco, Corso Carlo Alberto 37/A
Orari: Lunedì, Mercoledì, Giovedì: 9.00/12.30 - 14.00/17.30; Martedì: 14.00/17.30; Venerdì: 9.00/12.30
tel. 0341.350680 - fax 0341.352988 - solevol@solevol.com
C.F 92031060137 - P. IVA 03799910165
Home » Cittadini » Diventare Amministratore di Sostegno

Diventare Amministratore di Sostegno


L’amministrazione di sostegno è un istituto per la protezione giuridica delle persone fragili (per effetto di una patologia fisica e/o psichica) introdotto con la Legge 6/2004 con “la finalità di tutelare, con la minore limitazione possibile della capacità di agire, le persone prive in tutto o in parte di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana, mediante interventi di sostegno temporaneo o permanente”.
L’Amministratore di Sostegno viene nominato dal Giudice Tutelare per accompagnare, assistere, rappresentare e proteggere una persona (chiamata beneficiario) che manca in tutto o in parte di autonomia nel compimento di determinati atti. È legato al beneficiario da vincoli di solidarietà e fiducia. La legge non prevede un compenso economico per le prestazioni svolte dall’Amministratore di Sostegno.
Può fare l’Amministratore di Sostegno:
  • una persona designata dal beneficiario o dal genitore;
  • un familiare;
  • un volontario o un professionista ritenuto idoneo dal Giudice Tutelare;
  • il legale rappresentante (o un suo delegato) di un’associazione, di una fondazione, di un’organizzazione di volontariato;
  • l’amministratore dell’Ente locale;
  • l’operatore socio-sanitario che non abbia in cura o in carico il beneficiario.
La domanda (ricorso), da depositarsi in Tribunale per la nomina dell’Amministratore di Sostegno, può essere presentata da:
  • il beneficiario stesso;
  • i familiari entro il quarto grado;
  • gli operatori di servizi socio-sanitari;
  • il PM.
L’Amministratore di Sostegno è scelto dal Giudice Tutelare che tiene conto esclusivamente della tutela e degli interessi del beneficiario. L’Amministratore di Sostegno compie gli atti che sono specificati nel decreto di nomina e che possono riguardare:
  • la cura del beneficiario (sostegno nella gestione di attività ordinarie; scelta e gestione di collaboratori familiari; proposta e scelta della collocazione abitativa in struttura residenziale; consenso informato);
  • la gestione del suo patrimonio (es. riscossione della pensione, pagamento dell’affitto, di tasse e bollette per utenze, gestione dei risparmi);
  • il rendiconto annuale al Giudice Tutelare.
Per chi fosse interessato a ricoprire il ruolo di amministratore di sostegno è possibile approfondire l’argomento scaricando il pieghevole “Carta d’identità dell’Amministratore di Sostegno” e compilando e inviando la scheda allegata.
 
I beneficiari, familiari, operatori di servizi sociali o socio-sanitari, amministratori di sostegno che hanno specifiche esigenze di approfondimento possono rivolgersi allo Sportello informativo e di consulenza sull’Amministratore di Sostegno contattando:
 
Corso Carlo Alberto 120, 23900 Lecco
Orari:
Mercoledì 9.00-12.00 e 14.00-16.00
Venerdì 9.00-12.00
Tel 0341 482398

 



Stampa